Tu sei qui: Home / Notizie / Notizie / NOTIZIE IN PILLOLE

NOTIZIE IN PILLOLE

INFORMAZIONI VARIE ...... PER I CITTADINI

MEDICINA DI GENERE  8 INCONTRI PER LA POPOLAZIONE INGRESSO LIBERO promosso da quattro Associazioni  Imolesi da anni presenti sul nostro Territorio: I.N.S.A.L.U.T.E. APS, Professione Medica e Sanità APS, Per le donne ODV e  Università Aperta SCS.

Dal prossimo  19 Giugno  ore 20,30  al CS Zolino , per poi proseguire nei mesi di Settembre e Ottobre fino al 6 Novembre, avranno inizio, con ingresso gratuito per tutta la popolazione,  otto incontri itineranti  (una per ogni quartiere) tenuti da Medici  Specialisti  -Esperti   ( Sesto Imolese, Sasso Morelli, Zolino, Zello-Tre Monti, Ponticelli, Zona industriale e Pedagna) vedi locandina;    L’iniziativa è pienamente coerente con gli obiettivi del Piano Sociale e Sanitario della Regione Emilia-Romagna: conoscere = prevenire.   

Il genere è un determinante essenziale di salute? Le differenze di genere influiscono sulla prevenzione, la diagnosi e la cura delle malattie?  La Medicina di genere non è solo medicina delle donne?  Perché la cura è diversa per le donne?    Sono solo alcune  delle domande, su cui riflettere, al centro del ciclo di incontri di Educazione Sanitaria e  Terapeutica sulla MEDICINA DI GENERE promosso da quattro Associazioni  Imolesi da anni presenti sul nostro Territorio: I.N.S.A.L.U.T.E. APS, Professione Medica e Sanità APS, Per le donne ODV e  Università Aperta SCS.

Nella certezza di fornire a quanti interverranno informazioni scientificamente validate con un linguaggio divulgativo, che assicurino ad ognuno appropriati strumenti di prevenzione e di gestione della propria salute, in collaborazione sempre col Medico di fiducia, le Associazioni di cui sopra ringraziano il Comune di Imola per il contributo elargito, l’ASL di Imola per il patrocinio, i centri sociali elencati nella locandina per la disponibilità delle sedi e la cittadinanza partecipante.

 guarda il volantino

Comunicato stampa a carico di INSALUTE, capofila del progetto

Riferimento  a cel 348 2718 348 Vice presidente Dott.ssa Shirley Ehrlich     contattaci@insalute.info

 

Assemblea legislativa – Regione Emilia-Romagna - Ufficio di supporto del Tecnico di garanzia della partecipazione

 

Il 13 e 14 giugno 2019 il Centro Alberto Manzi in collaborazione con l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna organizza il Convegno App your school, a conclusione di un progetto europeo triennale.

Il progetto europeo App your school ha proposto una nuova modalità di progettazione del digitale pensata per gli adolescenti, partendo dal modo di fare scuola di un grande maestro come Alberto Manzi, pioniere dell’uso della tecnologia per promuovere l’emancipazione delle persone.

 Per approfondire  il link al programma

https://www.centroalbertomanzi.it/wp-content/uploads/2019/05/APPYOS-programma-conferenza-finale.pdf

 

Città Metropolitana di Bologna

Censimento permanente della popolazione anno 2019 – Riapertura Avviso per l’aggiornamento dell’Albo dei rilevatori.

L'Avviso pubblico per costituire l’Albo metropolitano dei rilevatori censuari sarà aperto dalle ore

9.00 del 10 maggio 2019 alle ore 12.00 del 3 giugno 2019 con accesso dal link, attivo dal 10/5:

https://www.cittametropolitana.bo.it/statistica/Censimento_permanente_2019

 

Regione Emilia Romagna

Contributi a fondo perduto per i piccoli negozi

Presentazione domande dal 20 maggio all'11 luglio 2019

La Regione Emilia Romagna investe 3 milioni di euro di risorse Por Fesr 2014-2020 nella rivoluzione digitale dei piccoli esercizi commerciali attraverso un bando approvato dalla Giunta regionale, per lo sviluppo di nuovi servizi e della capacità competitiva dei negozi di vicinato.

Il bando sarà pubblicato sul sito della Regione online alla pagina dedicata ai bandi Por Fesr 2014-2020 (https://fesr.regione.emilia-romagna.it/opportunita/bandi).

Le domande potranno essere presentate dal 20 maggio all’11 luglio 2019. È però prevista la chiusura anticipata dei termini al raggiungimento delle 200 domande di contributo.

Per informazioni: https://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/commercio-opportunita-digitale-per-i-piccoli-negozi-la-regione-investe-3-milioni-di-euro

 

Città Metropolitana di Bologna

Siamo un territorio di imprese ideali? Ecco l'Albo metropolitano delle aziende inclusive

Lo sviluppo economico e la responsabilità sociale delle imprese sono concetti conciliabili? Nella città metropolitana di Bologna parrebbe di sì essendo un territorio ai vertici nazionali delle classifiche dell’occupazione e avendo contemporaneamente esperienze diffuse di inserimento di persone fragili nel mondo del lavoro (sono state 1.731 nel solo 2018).

Da quando è nata la Città metropolitana esiste anche un Albo metropolitano delle aziende inclusive (creato in collaborazione con la Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria metropolitana di Bologna e in partnership con i Distretti socio-sanitari). Ad esso possono iscriversi le imprese pubbliche e private con sede legale nel territorio metropolitano che realizzano azioni di inclusione lavorativa per persone svantaggiate. L’obiettivo è di valorizzare le aziende virtuose.

Far parte dell’Albo significa affermare il proprio comportamento eticamente responsabile, anche grazie all’utilizzo del logo realizzato dalla Città metropolitana, ed essere più vicini alle istituzioni e alle altre realtà produttive o associative operanti sul territorio, in modo da costruire una rete di contatti fra imprese e persone interessate a discutere, creare, scambiare e integrare esperienze e servizi.

L'Albo metropolitano delle Aziende inclusive raccoglie quindi imprese capaci non solo di essere competitive sul mercato, ma anche di saper coniugare queste capacità con un'attenzione al sociale, perché promuovere percorsi di inclusione lavorativa di persone svantaggiate è un valore aggiunto che porta benessere al territorio e al sistema, oltre che alle persone.

Per approfondire :

https://www.cittametropolitana.bo.it/impreseresponsabili/

"A cura di Bologna Metropolitana - registrazione Tribunale di Bologna n. 8471 del 18/12/2017 www.cittametropolitana.bo.it".

 

 

Camera di Commercio: si moltiplicano i punti di accesso

Dall'1 febbraio saranno operativi i nuovi sportelli presso le associazioni di categoria; NON sarà più operativo quello presso Sala Miceti a Imola

Parte l'1 febbraio 2019 una nuova organizzazione dei servizi della Camera di Commercio nel circondario imolese, che nasce dalla convenzione che le associazioni hanno sottoscritto con la Camera di commercio il 16 gennaio scorso.

Il 29 gennaio sarà l’ultimo giorno di attività dell’ufficio camerale presso sala Miceti (piazzale Ragazzi del ’99, 3/A – Imola).

Le imprese di Imola e dei comuni del circondario potranno rivolgersi tutti i giorni a:

  • Alleanza delle Cooperative Italiane Imola
  • Cia Imola
  • Cna Imola
  • Coldiretti
  • Confagricoltura
  • Confartigianato
  • Confcommercio Ascom Imola
  • Confindustria Emilia Area Centro – Delegazione Imolese

www.bo.camcom.gov.it - sedi dei servizi camerali per il circondario imolese
Le imprese imolesi potranno comunque rivolgersi tutti i giorni della settimana presso gli uffici della Camera di commercio a Palazzo Affari a Bologna.

Servizi disponibili dall'1 febbraio 2019

  • Documenti necessari per l’esportazione extra UE
  • visure e certificati del Registro delle imprese
  • informazioni sui servizi della Camera di commercio di Bologna
  • consegna documenti per la Camera di commercio

Per approfondire : www.bo.camcom.gov.it/

 

Multe a chi circola con veicoli con targa estera ed è residente in Italia da oltre 60 giorni

Le sanzioni riguardano i residenti da oltre 60 giorni. Se entro 180 giorni non si regolarizza la posizione è prevista la confisca del veicolo

In base all'art. 93 del Codice della Strada, come modificato dalla Legge 1 dicembre 2018, n. 132 recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113" (cd. decreto sicurezza), anche a Imola sono iniziati i controlli sulle auto immatricolate all’estero che circolano sul nostro territorio:

Per chi ha la residenza in Italia da oltre 60 giorni è vietato circolare con veicoli immatricolati all'estero.
Inoltre, se entro 180 giorni dalla contestazione non si provvede alla immatricolazione del veicolo in Italia o alla richiesta del foglio di via per condurlo oltre confine, il veicolo verrà confiscato .

Sono esclusi dall'obbligo i conducenti che, pur avendo la propria residenza in Italia da oltre 60 giorni si trovino alla guida di:

  • veicoli concessi in leasing o a noleggio senza conducente da un’impresa costituita in un altro stato membro dell’Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo che non ha stabilito in Italia una sede secondaria o altra sede effettiva;
  • veicoli concessi in comodato che sono legati da un rapporto di lavoro o collaborazione con una impresa costituita in un altro stato membro dell’Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo che non ha stabilito in Italia una sede secondaria o altra sede effettiva.

In entrambi i casi il veicolo deve avere a bordo un documento, sottoscritto dall’intestatario e con data certa, dal quale risultino il titolo e la durata della disponibilità del veicolo.

Decreto sicurezza: prime multe a chi circola con auto con targa straniera ma è residente in Italia

 

 COMUNE DI BORGO TOSSIGNANO 

 Aggiornamento Diritti di segreteria e di ricerca

Con delibera G.C. n. 21/2018  sono stati aggiornati i diritti di segreteria ed i diritti di ricerca.

Gli importi entrano in vigore dall'1 gennaio 2019.

 

  REGIONE EMILIA ROMAGNA 

OSSERVATORIO PER L’EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA STRADALE

Sono pubblicati nel sito della Regione al seguente indirizzo :

http://mobilita.regione.emilia-romagna.it/osservatorio/approfondimenti/pubblicazioni/quaderni-dellosservatorio-per-leducazione-alla-sicurezza-stradale

I quaderni della sicurezza ,   predisposti dall’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale e la Prefettura di Bologna , in collaborazione con il Comando provinciale dei Carabinieri di Bologna , il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Bologna e la Sezione di Polizia stradale di Bologna , sono  rivolti a  CICLISTI, PEDONI E AUTOMOBILISTI

Sono tre semplici vademecum ,   per evitare gli incidenti nel rispetto  reciproco.

La distrazione al volante ( causata dall’uso dei cellulari e dei navigatori),  il mancato rispetto delle precedenze , l’eccesso di velocità , l’omesso uso delle cinture di sicurezza , la guida sotto l’influenza dell’alcol, SONO LE PRINCIPALI CAUSE  DEGLI INCIDENTI STRADALI.

In Emilia Romagna nel 2017 i decessi sulle strade sono stati 378, più di uno al giorno ,  dato che invita a riflettere  sulla necessità di sviluppare  un educazione stradale che rispetti la vita e la persona umana . Al grido OCCHIO ALLA SICUREZZA  i ciclisti , pedoni e automobilisti  sono chiamati ad assumere comportamenti rispettosi del Codice della Strada .

 PER SAPERNE DI PIU’ SCARICA I QUADERNI all’indirizzo sopra indicato :

 QUADERNO 1 – Ciclisti  - quando sei in sella, occhio alla sicurezza

 QUADERNO 2 – Pedoni – Quando cammini, occhio alla sicurezza

 QUADERNO 3 – Automobilisti – Quando guidi, occhio alla sicurezza

COMUNE DI BORGO TOSSIGNANO

AVVISO DI EMISSIONE DI ORDINANZA SINDACALE :

 PER LA PREVENZIONE ED IL CONTROLLO  DELLA LEGIONELLOSI AI SENSI DELLA DGR 828/2017

Ai sensi della D.G.R 828/2017 “Linee guida regionali per la sorveglianza e il controllo della Legionellosi" - i proprietari e/o gestori di Attività produttive e terziarie (strutture ricettive, centri commerciali, supermercati, strutture sanitarie, impianti sportivi, etc.) - sono tenuti a comunicare entro il termine di 60 giorni dall’adozione dell’ordinanza, al SUAP del Comune tramite pec: uta-suap@pec.nuovocircondarioimolese.it e all’ASL tramite pec: sanitapubblica@pec.ausl.imola.bo.it, l’eventuale presenza di torri di raffreddamento ad umido e condensatori evaporativi, utilizzando la predisposta scheda di censimento, redatta da tecnico competente. Vedi ordinanza dettagliata.

 

GAL APPENNINO BOLOGNESE

BANDO DI AVVIAMENTO IMPRESE EXTRA AGRICOLE IN ZONE RURALI

Nel 2019 il Gal Appennino Bologna metterà a disposizione fondi per il sostegno all’avvio di micro imprese extra-agricole nei territori della montagna bolognese (tra cui Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Fontanelice, Castel del Rio). Basta avere almeno 18 anni, non essere titolari o co-titolari di imprese e presentare un progetto per la creazione di una micro–impresa con sede legale in uno dei comuni previsti. Sarà possibile avere un contributo fino a 15.000 euro. La pubblicazione del bando è prevista per il secondo trimestre del 2019,  per tutte le informazioni è possibile scrivere una mail a: info@bolognappennino.it

 

Regione Emilia-Romagna

MOBILITA’SOSTENIBILE: LA REGIONE PREMIA CHI SCEGLIE UN’AUTO IBRIDA

Ecoincentivi per l'acquisto di veicoli elettrici, ibridi, metano, 

Gli ecoincentivi della Regione per i privati e le aziende che passano ad auto e veicoli commerciali elettrici, ibridi, metano, gpl:

  • fino a 3.000 euro per i privati che acquistano un'auto elettrica, ibrida, a metano o gpl - destinato alle persone con Isee familiare annuo fino a 35.000 euro. Il contributo può essere richiesto online dal 15 febbraio 2019: requisiti e modalità sul bando della regione Emilia-Romagna

 www.regione.emilia-romagna.it - mobilitasostenibile

 

PRATICHE SISMICHE: OBBLIGO TRASMISSIONE TELEMATICA

Si informa che a partire dal 01 novembre 2018 la presentazione delle istanze di autorizzazione sismica relative a interventi sul territorio del Nuovo Circondario Imolese sarà consentita obbligatoriamente per via telematica con l'impiego della piattaforma regionale SIS (Sistema informativo sismico e sue successive evoluzioni/integrazioni), ad eccezione delle sole pratiche riguardanti opere pubbliche per le quali rimane la facoltà di presentazione delle pratiche cartacee (Delibera di Giunta Circondariale n. 68 del 18/09/2018). L'obbligatorietà sarà estesa dal 1 gennaio 2019, a tutte le tipologie di pratiche gestite dal SIS in base al modulo MUR A.1/D1 (asseverazione da allegare al titolo edilizio) prevista da lla modulistica edilizia unificata regionale per gli interventi in zona sismica (ONS, IPRIPI, IRPI non esecutivi, IRPI esecutivi)

 

CITTA' METROPOLITANA DI BOLOGNA

SERVIZIO PER LE PROCEDURE RELATIVE ALLE CRISI DA SOVRAINDEBI ATAMENTO

E’ attivo presso la sede della Città metropolitana di Bologna lo sportello pubblico a supporto dei cittadini dell'area metropolitana che hanno problemi di sovraindebitamento, ovvero la condizione di coloro che non riescono a ripagare i propri debiti con le disponibilità economiche a loro disposizione. Lo Sportello Sovraindebitamento promosso dalla Città metropolitana e dal Comune di Bologna offre un servizio gratuito di prima accoglienza e di raccolta della documentazione necessaria per l'avvio della pratica da sovraindebitamento che sarà poi curata dai professionisti iscritti all'albo ministeriale dei gestori della crisi da sovraindebitamento per svolgere attività di consulenza per il debitore nell'ambito del piano di risanamento. Lo sportello, situato presso la sede della Città metropolitana di Bologna sita in Via Benedetto XIV, 3 è aperto il martedì mattina dalle 10,30 alle 12,30 previo appuntamento da prendersi attraverso il sito: www.cittametropolitana.bo.it

 

 

pubblicato 17/12/2018 13:40, ultima modifica 04/06/2019 12:53
Contatti

Piazza Unità d’Italia, 7 - 40021

TELEFONO

0542 / 91111 - 91212

EMAIL

ORARI

lun-mer-ven-sab
9:00-12:00

apertura del giovedi':

- invernale (dal 15/9 al 14/6):

16:00-18:00

-  estiva  dal (15/6 al 14/9) :

 10.00 - 12.00

Valuta questo sito