Tu sei qui: Home / Notizie / Notizie / NOTIZIE IN PILLOLE

NOTIZIE IN PILLOLE

INFORMAZIONI VARIE ...... PER I CITTADINI

FONDO DI COMUNITÀ METROPOLITANO "DARE PER FARE"

Nasce il Fondo sociale di comunità, un nuovo strumento di welfare metropolitano che raccoglie risorse, beni, progetti, idee per rispondere ai bisogni economici e sociali delle persone, dovuti principalmente all’emergenza Covid. Promosso da Città metropolitana, in collaborazione con il Comune di Bologna e le Unioni e i Comuni dell’area metropolitana, insieme a sindacati, imprese e loro associazioni, società partecipate, Terzo settore, Fondazioni e a tutti i soggetti pubblici e privati interessati.

L’immagine di un ombrello colorato, che offre riparo in questo difficile periodo, rappresenta l’azione concreta dell'intera comunità che sostiene chi ha più bisogno.

Due le parole che sostanziano tutto questo: dare per fare.

Qui la pagina Facebook

Qui la pagina Instagram 

 

Potete consultare il sito www.dareperfare.it  per trovare tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul Fondo di Comunità, sui progetti e come sostenerli.

 

 

BANDO REGIONE EMILIA-ROMAGNA START UP INNOVATIVE

LEGGI LA NOTIZIA NEL SITO DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA:

https://mail.nuovocircondarioimolese.it/sandbox/?tp=1&em=monica.morotti@comune.borgotossignano.bo.it&dm=comune.borgotossignano.bo.it&ln=https%3A%2F%2Ffesr.regione.emilia-romagna.it%2Fopportunita%2F2021%2Fattrazione-e-consolidamento-di-start-up-innovative-anno-2021

 

ASSEGNO UNICO PER I FIGLI 2021

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 4 giugno 2021 ha approvato la misura ponte per l'assegno unico, valida da luglio a dicembre 2021. In questo periodo di tempo l'assegno spetta a chi non gode già di assegni familiari e ha un ISEE familiare fino a 50 mila euro, ed è legato al numero di figli. Dal 2022 poi l'assegno unico si estenderà e diventerà permanente e universale. L'assegno unico familiare consiste in un assegno mensile a tutte le famiglie che hanno uno o più figli fino a 21 anni a carico. È composto da un valore fisso e uno variabile al variare del reddito complessivo della famiglia. In questa fase transitoria il beneficio verrà attribuito a tutte quelle famiglie che finora erano escluse dagli assegni familiari: lavoratori autonomi, soggetti inattivi o incapienti, percettori di Reddito di cittadinanza, ma anche dipendenti che finora sono rimasti fuori dagli assegni per ragioni di reddito familiare. Possono fare richiesta tutte le mamme dal settimo mese di gravidanza. Importi dell’assegno L'assegno prevede un minimo di 30 euro a un massimo di 217,8 euro al mese per ciascun figlio, in base all'ISEE. L’importo massimo mensile è 167,5 euro per primo e secondo figlio, cifra che cresce del 30% dal terzo figlio in poi. Sono previsti poi 50 euro in più per ciascun figlio disabile.

Dunque, gli importi base sono 167,5 euro per un figlio, 355 euro con due figli, 653 euro con tre figli e spettano per un ISEE fino a 7 mila euro. L'importo si dimezza a 83,5 euro per figlio intorno ai 15mila euro di ISEE. E scende fino a 30 euro al mese a figlio dai 40mila euro di ISEE fino a 50mila euro. Per ottenere il nuovo assegno bisognerà presentare domanda on line all'Inps o ai patronati secondo le regole che saranno fissate dall'Inps entro il 30 giugno.

 

CORONAVIRUS: PROROGA SCADENZA DOCUMENTI

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto-legge n. 56 del 30 aprile 2021 che introduce disposizioni urgenti in materia di termini legislativi, posticipandone alcuni di prossima scadenza in considerazione della proroga - già deliberata - dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19. Il provvedimento proroga, tra gli altri, i termini di scadenza relativi a documenti, patenti e permessi di soggiorno. In particolare: •documenti di identità: prorogata dal 30 aprile al 30 settembre 2021 la validità di quelli con scadenza dopo il 31 gennaio 2020 (la proroga non vale per l’estero) •patenti di guida: con riferimento alle domande presentate nel 2020 per sostenere l’esame di guida, è esteso da 6 mesi a 1 anno il termine entro il quale è possibile sostenere la prova teorica •permessi di soggiorno: prorogati al 31 luglio 2021 quelli in scadenza il 30 aprile. In questo lasso di tempo, gli interessati possono presentare istanza di rinnovo.

TESSERINI VENATORI: ULTERIORE PROROGA RICONSEGNA

La Regione Emilia Romagna ha disposto una ulteriore proroga della riconsegna dei tesserini venatori della stagione 2020-2021 dal 31 marzo al 30 giugno 2021.

 

CONTRIBUTI A FAMIGLIE NUMEROSE PER SPESE TRASPORTO PUBBLICO: PUBBLICATO ELENCO AMMESSI

Con riferimento al bando per il sostegno delle famiglie numerose con 4 o più figli di età inferiore ai 26 anni, volto ad ottenere il rimborso delle spese sostenute nel 2020 per il servizio di trasporto pubblico locale, in attuazione della Delibera della Giunta Regionale n.695/2020 , si informa che con determinazione dirigenziale n.102/2021 sono stati approvati gli elenchi degli ammessi ed esclusi a tale beneficio. Elenchi su: https://aspcircondarioimolese.bo.it/news/notizie/contributi-a-sostegno-delle-famiglie-numerose-per-spese-relative-al-trasporto-pubblico-locale-relative-allanno-2020

 

INCENTIVO ALL’ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI DI CATEGORIA M1 IMMATRICOLATI NEL 2021: BANDO REGIONE EMILIA ROMAGNA

Possono accedere al contributo le persone fisiche in possesso dei seguenti requisiti: •essere residenti in Emilia-Romagna al momento dell’immatricolazione del veicolo; •aver immatricolato nell’anno 2021 un autoveicolo ecologico di prima immatricolazione di categoria M1(veicoli progettati e costruiti per il trasporto di persone, aventi al massimo 8 posti oltre al sedile del conducente) per uso privato con alimentazione: - benzina / elettrico; - gasolio / elettrico; - benzina / idrogeno. Il contributo può essere riconosciuto anche alle categorie di cittadini che hanno diritto all'esenzione dalla tassa automobilistica regionale. Il contributo è concesso a persone fisiche intestatarie di veicoli ecologici M1 di prima immatricolazione. Sono quindi escluse: - auto immatricolate “a km 0”; - auto usate; - auto acquistate con leasing; - auto non intestate a persone fisiche; - auto per servizio taxi e NCC. L'entità del contributo è pari al valore di tre annualità della tassa automobilistica regionale prevista per il tipo di veicolo acquistato. L'importo massimo è di 191 euro per ciascun anno. La domanda va presentata esclusivamente on line, attraverso l'applicativo informatico che sarà attivato il 7 aprile alle ore 14 e sarà disponibile fino alle ore 12 del 31 dicembre 2021. Bando e info su: https://mobilita.regione.emilia-romagna.it/bandi/bandoibride2021.

 

COVID: RINVIO PAGAMENTO DEL BOLLO REGIONE EMILIA ROMAGNA

In Emilia-Romagna, il pagamento del bollo auto in scadenza dal 1 aprile al 31 maggio 2021 è sospeso fino al 31 luglio 2021. La delibera approvata sospende sino alla data del 31 luglio il termine di pagamento delle tasse automobilistiche in scadenza dal 1° aprile al 31 maggio 2021, con termine ultimo di pagamento rispettivamente alla data del 31 maggio 2021 e 30 giugno 2021. I pagamenti dovuti nel periodo di sospensione sono effettuati senza l’applicazione di sanzioni e interessi se corrisposti entro il 2 agosto 2021, primo giorno lavorativo dopo il 31 luglio. In caso di mancato pagamento entro il 2 agosto, le sanzioni verranno però conteggiate dalla scadenza ordinaria. La sospensione del termine di pagamento non impedisce il versamento volontario. Info su: https://www.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/bollo-auto-la-regione-rinvia-al-31-luglio-2021-il-pagamento-della-tassa-di-circolazione-in-scadenza-dal-1-aprile-al-31-maggio

 

DENUNCIA DEI REDDITI: SCADENZA MODELLO 730

 La scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi di lavoratori dipendenti e pensionati (Modello 730) relativa all’anno di imposta 2020 è fissata al 30 settembre 2021.Tale dichiarazione può essere presentata attraverso le seguenti modalità:

 •direttamente all’Agenzia delle Entrate;

•tramite CAF;

•tramite professionista abilitato;

 •tramite sostituto di imposta.

 Anche per il nuovo anno sarà disponibile la dichiarazione precompilata, uno strumento elaborato dall’Agenzia delle Entrate e messo a disposizione a partire dal 30 aprile 2021•la semplicità nella compilazione che permette di non dover eseguire i calcoli; •il rimborso in busta paga o nella rata della pensione a partire dal mese di luglio; •le somme trattenute in busta paga nel caso in cui debbano essere versate. Il modello è disponibile esclusivamente online sul sito dell’Agenzia delle Entrate

CATASTO REGIONALE DEGLI IMPIANTI TERMICI:

PROROGA REGISTRAZIONE

 Slitta al 30 di giugno 2021 il termine previsto per la registrazione obbligatoria degli impianti termici nel catasto regionale (Criter). La Regione ha modificato il regolamento in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici. Sarà quindi possibile per il responsabile dell’impianto regolarizzare la registrazione nel Catasto Criter fino al 30 giugno 2021, senza incorrere nella sanzione prevista dalla legge. Fino al suddetto termine sarà quindi possibile per il tecnico manutentore targare l’impianto mediante il rilascio del codice identificativo univoco. Gli impianti che vanno registrati sono: -Impianti di riscaldamento (caldaie, incluse a pellet, legna ecc..) di potenza termica meggiore di 5 kw-Impianti di raffreddamento (aria condizionata) di potenza termica maggiore di 12 kw

-Impianti centralizzati di produzione di acqua calda sanitaria di qualunque potenza. La registrazione va fatta una sola volta, in occasione del primo controllo di efficienza energetica, con la Info: https://www.bolognametropolitana.it/Home_Page/Archivio_news/001/Prorogata_al_30_giugno_2021_la_scadenza_peri_impianti_termici

 

 

 

BONUS SOCIALE ACQUA, LUCE E GAS

 

L'ASP Circondario Imolese informa che dal 1 gennaio 2021 l'erogazione del bonus acqua, luce e gas(cosiddetto bonus sociale) sarà riconosciuto automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto, nel momento in cui viene rilasciata l'attestazione ISEE dell'anno in corso. Infatti ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha stabilito che le agevolazioni sulle bollette per le famiglie in condizioni di disagio economico con ISEE fino a 8.265 euro o fino a 20.000 euro per quelle con almeno 4 figli, e per chi è percettore di reddito o pensione di cittadinanza anche con ISEE superiore a 8.265 euro ma inferiore a 9.360 euro, diventeranno automatiche e non sarà pertanto più necessario presentare domanda o istanza di rinnovo. A queste forme di sostegno che il cittadino può ottenere tutte insieme, si può aggiungere il bonus elettrico per disagio fisico per chi avesse bisogni maggiori dovuti a necessità mediche per sé o per un familiare; per quest'ultimo bonus non è prevista l'erogazione automatica, pertanto per ottenerlo è necessario presentare domanda presso gli Sportelli Sociali dell'ASP, come per gli anni passati. Per eventuali ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi agli Sportelli sociali del territorio.

Info: https://aspcircondarioimolese.bo.it/news/evidenza/da-gennaio-2021-bonus-sociale-automatico-acqua-luce-e-gas

 

SPORTELLO SOVRAINDEBITAMENTO

La Città metropolitana di Bologna ed il Comune di Bologna hanno siglato il Protocollo di Intesa a supporto di cittadini che si trovano in situazioni di sovraindebitamento con l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bologna e l'Ordine degli Avvocati di Bologna. Città metropolitana di Bologna ed il Comune di Bologna hanno siglato Con la società Crif spa il Protocollo di Intesa per agevolare i debitori nell’accesso gratuito ai propri dati personali registrati nel Sistema di Informazioni Creditizie favorendo così una maggior comprensione da parte degli Interessati dell'esposizione debitoria. Inoltre la Città metropolitana di Bologna, il Comune di Bologna, l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bologna, l'Ordine degli Avvocati di Bologna e il Tribunale di Bologna hanno siglato un Protocollo ad integrazione delle politiche di contrasto alle difficoltà personali e sociali dei soggetti sovraindebitati. Le Intese sono iniziative nel più ampio quadro delle politiche rivolte all'educazione per l'uso consapevole del denaro e per contrastare le difficoltà personali e sociali in cui versano coloro che non riescono a pagare i propri debiti. Questi interventi pubblici nascono con l'obiettivo di non lasciare solo il cittadino economicamente debole, offrendogli un percorso di ripresa. Info: https://www.cittametropolitana.bo.it/imprese/Sportello_sovraindebitamento

 

 

 

AUTORIZZAZIONE RACCOLTA LEGNAME NELL’ALVEO DEI CORSI D’ACQUA

 La Regione Emilia Romagna, Servizio Area Reno e Po di Volano, autorizza per soli usi personali e domestici la raccolta manuale del legname caduto in alveo o trasportato in prossimità delle sponde in aree demaniali, privo di valore commerciale, con esclusione dei tratti arginati di pianura. E' sufficiente inviare una semplice comunicazione scritta a stpc.renovolano@regione.emilia-romagna.it oppure stpc.renovolano@postacert.regione.emilia-romagna.ite per conoscenza al Comune interessato territorialmente, indicando nominativo, tratto interessato e periodo della raccolta. La raccolta dovrà essere esclusivamente manuale e dovrà rispettare le seguenti prescrizioni:

 •per l'accesso alla zona di intervento dovranno essere utilizzate prioritariamente le piste e strade esistenti e non dovrà essere assolutamente alterato lo stato dei luoghi •il taglio delle piante cadute per ridurne le dimensioni potrà essere eseguito unicamente mediante motosega o altro strumento di taglio manuale

•la raccolta del legname dovrà comprendere anche l'allontanamento della ramaglia connessa

•dovranno essere adottati tutti gli accorgimenti necessari per garantire la sicurezza degli operatori e della pubblica incolumità con particolare riguardo alla presenza di piene improvvise

•tutte le attività inerenti e conseguenti la raccolta autorizzata saranno a totale carico di coloro che eseguono la raccolta medesima

 •la presente autorizzazione è fatta unicamente nei riguardi idraulici indipendentemente dalle condizioni che possono venire richieste dalle altre Amministrazioni interessate, ed è vincolata a tutti gli effetti alle vigenti disposizioni di legge in materia di polizia idraulica e di protezione ambientale

•il risarcimento per eventuali danni che venissero arrecati all'Amministrazione concedente o a terzi per i lavori assentiti saranno a totale carico degli esecutori della raccolta •per le aree ricadenti all’interno del sistema regionale delle aree protette dovrà essere acquisito il parere dell’Ente competente

 

PATENTE DI GUIDA E CARTE DI CIRCOLAZIONE: AGGIORNAMENTO RESIDENZA

 Il tagliando adesivo attestante l'aggiornamento della residenza verrà inviato solamente per le carte di circolazione dei ciclomotori mentre, per le altre tipologie di veicoli e per la patente, le informazioni in merito all’avvenuto aggiornamento potranno essere richieste: •Al numero verde 800-232323 (gli operatori sono disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 8,00 alle 20,00 ed il sabato dalle 8,00 alle 14,00); •scrivendo all'indirizzo uco.dgmot@mit.gov.it; •accedendo, previa registrazione, al sito del portale dell'automobilista (www.ilportaledellautomobilista.it). Nel suddetto portale è possibile scaricare anche un'attestazione con i dati di residenza registrati negli archivi. Info: https://www.ilportaledellautomobilista.it/web/portale-automobilista/aggiornamento-carta-circolazione-variazione-residenza**

TASSA AUTO (BOLLO): RICORDA LA SCADENZA

È disponibile su tutto il territorio della Regione Emilia-Romagna un nuovo servizio di notifica per gli utenti che vorranno ricevere, tramite e-mail o SMS, un messaggio di avviso scadenza del termine per il pagamento della tassa auto. Il Servizio è automatico e gratuito ed è attivabile su richiesta, mediante l’accesso al seguente sito istituzionale dell’ACI: http://www.aci.it/i-servizi/guide-utili/guida-al-bollo-auto/regioni-e-province-autonome-convenzionate-con-aci/regione-emilia-romagna.html.

 

AGENZIA DELLE ENTRATE IMOLA: ACCESSI SOLO SU APPUNTAMENTO

Cambiano le modalità di accesso all’ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate di Imola. Oltre al canale telematico sarà privilegiato quello su appuntamento. Il sistema tradizionale di accoglienza verrà quindi progressivamente sostituito dall’accesso programmato e solo i casi più urgenti, in via residuale, potranno essere trattati senza appuntamento. I cittadini possono prenotare gli appuntamenti tramite il sito internet oppure tramite l’App mobile “AgenziaEntrate”. A breve anche chiamando il numero verde 800909696**

MINISTERO DEL LAVORO: SERVIZI ON LINE

Dal 15 novembre 2020 l’accesso ai servizi online del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali avverrà tramite SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Pertanto le vecchie credenziali di Cliclavoro non saranno più valide.

 

CREDENZIALI SPID/LepidaID: NUOVA PROCEDURA PER IL BLOCCO/SBLOCCO CREDENZIALI

Lo scorso 15 ottobre LepidaID ha rilasciato la nuova procedura di blocco/sblocco delle credenziali SPID/LepidaID che permette al cittadino lo sblocco in autonomia delle credenziali in caso di eccessivo numero di tentativi di autenticazione errati.

Come funziona

•dopo 5 tentativi di autenticazione ai servizi online con credenziali SPID/LepidaID errate, il sistema blocca temporaneamente le credenziali per 30 minuti (per 30 minuti le credenziali non sono utilizzabili) e contestualmente il sistema LepidaID invia una e-mail al cittadino con l'informativa del blocco temporaneo delle credenziali

•trascorsi i 30 minuti di blocco delle credenziali, il cittadino può nuovamente effettuare l’autenticazione per l'accesso ai servizi.

•In caso di ulteriori 5 tentativi falliti, l'utenza viene bloccata e contestualmente il cittadino riceve una mail che riporta un link univoco, valido per soli 3 giorni, per effettuare la procedura di sblocco in autonomia delle proprie credenziali (si otterrà una nuova password)

•scaduti i 3 giorni di validità del link, la possibilità di sblocco in autonomia non sarà più possibile e l'identità SPID/LepidaID viene sospesa. Per riattivarla occorrerà rivolgersi al servizio di assistenza LepidaID

•Il contatore del numero di tentativi falliti viene azzerato ad ogni autenticazione avvenuta con successo.È in corso l'invio graduale di comunicazioni via e-mail ai cittadini con credenziali bloccate contenente il link di validità di 72 ore (3giorni) per lo sblocco in autonomia delle credenziali.

 

APP IMMUNI: ANCI ADERISCE ALLA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE PROMOSSA DALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO

L’Anci collabora alla campagna di comunicazione promossa dalla Presidenza del Consiglio dei ministri per promuovere la app Immuni, creata per aiutare a combattere le epidemie, a partire da quella del COVID-19. Immuni è un’app creata per aiutarci a combattere le epidemie, a partire da quella del Covid-19. Tra le migliori al mondo dal punto di vista tecnologico (5 stelle su 5) secondo l’MIT Review. Grazie alla funzionalità di contact tracing digitale, quando un utente scopre di essere positivo al virus, Immuni gli consente di allertare in modo anonimo le persone con cui è stato a stretto contatto, e che potrebbe quindi aver contagiato, se anche loro hanno installato la app. Venendo informate tempestivamente (potenzialmente ancor prima di sviluppare i sintomi del Covid-19), queste persone possono contattare il loro medico di medicina generale per approfondire la loro situazione clinica ma soprattutto possono inoltre evitare di contagiare altri, contribuendo a ridurre la diffusione del coronavirus.Info: http://www.anci.it/app-immuni-anci-aderisce-alla-campagna-di-comunicazione-promossa-dalla-presidenza-del-consigli

 

ACCESSO AI CENTRI PER L’IMPIEGO

 In osservanza alle disposizioni ministeriali e al DPCM 8 marzo 2020 e successive integrazioni, si comunica all’utenza che le attività a diretto contatto con il pubblico si svolgono su appuntamento. E’ possibile mettersi in contatto con il Centro per l’Impiego attraverso i seguenti canali: Telefonicamente dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 0542.655301, 0542.655303, 0542.655313, 0542.655314 (si invitano gli utenti ad utilizzare tutti i numeri indicati) Per chi ha presentato domanda NASPI, inviare mail a impiego.imola@regione.emilia-romagna.it(indicando nome, cognome codice fiscale, numero di telefono del richiedente) comprensiva di ricevuta NASPI e copia documento di identità. Per chi ha necessità di “Percorso Lavoratore” è sufficiente inviare richiesta del percorso via mail con copia del documento di identità a: impiego.imola@regione.emilia-romagna.itLavoroperTe https://lavoroperte.regione.emilia-romagna.it previa registrazione al portale per consultare le offerte di lavoro, scaricare il proprio percorso lavoratore e per accedere agli ulteriori servizi previsti. Per le aziende: 0542.655308, 0542.655301 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00) - maurizio.milandri@regione.emilia-romagna.it

 

 

 

ASSISTENZA ZOOIATRICA CIRCONDARIO IMOLESE

Il servizio di pronta reperibilità veterinaria per i casi d'urgenza nel Circondario - ad esclusione del Comune di Medicina - è attivo:

•tutti i giorni feriali dalle ore 20.00 alle ore 8.00 del mattino del giorno successivo

•la domenica e i giorni festivitutto il giorno Numero segreteria telefonica 0542 27058

Per interventi su animali selvatici telefonare al numero 051 847600

Info: https://www.nuovocircondarioimolese.it/attivita-progetti/assistenza-zooiatrica**

 

EMERGENZA COVID-19: COMUNICARE CON LE PERSONE SORDE

L'uso delle mascherine, in tutti i contesti della vita quotidiana (al supermercato, dal dottore, alla posta,..) in questo periodo di emergenza incide sulla vita di una persona sorda: l’utilizzo della mascherina impedisce la lettura labiale, la visione del viso e delle espressioni, con conseguente mancanza di comprensione tra interlocutore sordo e interlocutore udente. Le persone sorde risultano sempre più emarginate dal contesto sociale e la circostanza, che può anche causare pericoli per l’incolumità e la sicurezza della persona.

Ogni persona sorda è diversa dall'altra: comunicano con strumenti diversi, non tutti i sordi sono oralisti, e nemmeno tutti conoscono la Lingua Italiana dei Segni (LIS). L'Ente nazionale per la protezione e l'assistenza dei sordi - onlus ha pensato ad alcune semplici indicazioni utili per comunicare con una persona sorda.

Quando si indossa una mascherina la lettura labiale diventa impossibile: allontanarsi un pò, abbassare la mascherina e parlare normalmente, con chiarezza (senza muoversi o agitarsi troppo).Non urlare. Se si vede che non capiscono o se non possiamo allontanarci per abbassare la mascherina, scriviamo su un foglio quello che vogliamo comunicare. Oppure utilizziamo qualsiasi mezzo di comunicazione scritto o di messaggistica istantanea (Whatsapp, SMS, oppure utilizzando App Speech to Text, Speechnotes, Google Translate, ecc).Se un sordo che usa la Lingua dei Segni Italiana è ricoverato o necessita di informazioni importanti e urgenti, contattare telefonicamente uno degli interpreti LIS disponibili e divisi per provincia:

 

ZONA 1 (PC-PR-RE): Gabriella P. 3331306371 - Stella S. 3341833388 - Tiziana S. 3471608710

•ZONA 2 (MO-BO-FE): Sonia C. 3492921556 - Antonella I.3382762883 - Federica M. 3404683892

•ZONA 3 (FC-RA-RN): Marialaura P. 3394299380 - Edgarda S. 3294342775 - Mara M. 3470865113 email di riferimento ENS: emiliaromagna@ens.it -email di riferimento ASI: info@asi-onlus.it

Non tutti i sordi possono sentire il telefono, il cellulare, un citofono, un altoparlante o un messaggio audio. Occorre aiutare e, in caso di urgenza, chiamare i soccorsi

 

COVID-19: INFORMAZIONI E RISPOSTE IN VARIE LINGUE

Sul sito https://www.cittametropolitana.bo.it/immigrazione/Stop_Covid19_informazioni_e_risposte_in_varie_lingueinformazioni sul Covid19 e risposte in varie lingue su diverse domande

 

TARI E GESTIONE RIFIUTI

Il sito di HERA contiene una sezione con tutte le informazioni sul servizio di gestione rifiuti, le modalità di raccolta, le riduzioni tariffarie, i regolamenti TARI e le scadenze del pagamento delle tariffe.Si tratta di uno spazio online sempre aggiornato con le informazioni relative all’ambito territoriale dell’utenza.

Collegarsi al sito di HERA:

https://www.gruppohera.it/clienti/casa/casa_servizio_ambiente/

Inserire il nome del Comune nella barra di ricerca per ambito territoriale e selezionare la voce del menu a sfondo verde TARI

 

CORONAVIRUS: SOSTEGNO ALLE IMPRESE

Si informa che, in ragione dell'emergenza sanitaria in corso e del susseguirsi di provvedimenti inerenti l'attività di impresa, la Città metropolitana di Bologna ha realizzato la pagina:

https://www.cittametropolitana.bo.it/portale/Home/Archivio_news/coronavirus_sostegno_imprese,

in cui vengono riportate giornalmente le informazioni circa le misure a sostegno delle imprese del territorio e le limitazioni delle attività ai fini del contenimento del Coronavirus.

 

BONUS TV – DECODER DI NUOVA GENERAZIONE

Il “Bonus TV”, con valore fino a 50 euro, è un'agevolazione per l’acquisto di TV e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi (DVBT-2/HEVC) che diventeranno operativi a partire dal 2022, nonché per l’acquisto di decoder per la ricezione satellitare.

Il “Bonus TV” sarà disponibile a partire dal 18 dicembre 2019 e fino al 31 dicembre 2022 o all'esaurimento delle risorse stanziate.

Il “Bonus TV” è disponibile per le famiglie con ISEE fino a 20 mila euro.

Il bonus verrà erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato. Per ottenere lo sconto, i cittadini dovranno presentare al venditore una richiesta per acquistare una TV o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine dovranno dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare di fascia ISEE che non superi i 20.000 euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus.

Per verificare che una TV o un decoder rientrino tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del bonus è a disposizione dei cittadini una lista di prodotti “idonei” all’indirizzo https://bonustv-decoder.mise.gov.it/prodotti_idonei.Le richieste di chiarimenti possono essere inviate all’indirizzo bonustv-decoder@mise.gov.it

I chiarimenti saranno forniti in modo aggregato nelle Risposte alle domande frequenti (FAQ)

 

CIMICE ASIATICA (HALYOMORPHA HALYS)– PREVENZIONE

La cimice è originaria della Cina e la si può osservare su molte specie sia coltivate che spontanee. E’ in grado di arrecare gravi danni alle produzioni agricole nel periodo primaverile-estivo e, dalla fine dell’estate e per tutto l’autunno, può creare disagi alla popolazione per la sua abitudine, con l'arrivo dei primi freddi, di aggregarsi per passare l’inverno all’interno di edifici come abitazioni, magazzini e garage.

Per impedire l'ingresso delle cimici nelle case es. collocare zanzariere o reti antinsetto alle finestre. Per eliminare le cimici presenti nelle abitazioni è consigliabile impiegare esclusivamente metodi naturali senza ricorrere all’uso di insetticidi che risultano poco efficaci, necessitano di ripetute applicazioni e, se utilizzati in modo incontrollato nelle case, possono divenire dannosi per le persone. Le cimici raccolte vanno eliminate immediatamente immergendole in una bacinella d’acqua saponata per qualche minuto; il sapone impedisce loro di galleggiare causandone il rapido annegamento. Le cimici morte possono essere smaltite nei contenitori dell’organico.

Le cimici raccolte non vanno liberate all’esterno e non vanno mai buttate nel water.

Per maggiori info vedi https://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/gallery/video/cimice-asiatica-risponde-lespertodove sono pubblicate info utili e foto dell’insetto per poterlo riconoscere facilmente.

 

APPENNINO: IL TESSERINO PER LA RACCOLTA FUNGHI SI ACQUISTA ONLINE

 L’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese ha sottoscritto un accordo con Geoticket, il portale italiano per l’acquisto online dei tesserini funghi. Il servizio permetterà ai cercatori di funghi di procurarsi il tesserino da casa, con il pc o lo smartphone, evitando così file ed attese presso i punti vendita, semplicemente accedendo al sito www.geoticket.it.Grazie alla Convenzione Bologna Funghi, sottoscritta anche dal Nuovo Circondario Imolese, il tesserino permette la raccolta nei comuni di Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel del Rio, Castel Guelfo, Castel san Pietro Terme, Dozza, Fontanelice, Imola e Medicina. Il fornitore si comporterà in tutto e per tutto come un rivenditore autorizzato, e il costo sarà lo stesso dell’acquisto in tabaccheria o in bar. Oltre tutto sul portale sarà possibile visualizzare in tempo reale le iniziative, promozioni ed eventi sul territorio organizzati sia da enti pubblici che privati, con lo scopo di offrire al cercatore di funghi un vero e proprio pacchetto con il quale orientarsi anche dopo la camminata nel bosco. Acquistare il tesserino online è molto semplice: una volta selezionata la zona, il tipo di tesserino e la data di utilizzo, l’utente inserisce il nome, la residenza e un indirizzo e-mail di chi userà il tesserino e lo acquista con una carta di credito, bancomat, ricaricabile o account PayPal. Il prezzo ovviamente potrà variare a seconda delle agevolazioni previste dall’Unione (costo ridotto per i residenti, i proprietari di abitazioni e terreni, eccetera) e a seconda del tipo: giornaliero, semestrale, annuale. Il tesserino viene inviato via e-mail insieme ad alcune informazioni utili sui regolamenti regionali e sui consigli sul comportamento nelle aree boschive a cura del Corpo Forestale dello Stato.

In caso di controllo il tesserino può essere mostrato anche direttamente tramite smartphone; è tuttavia consigliabile stamparlo perché in questo caso è sempre disponibile anche se la batteria del telefono dovesse scaricarsi. Se necessario, con un’unica transazione è possibile acquistare più tesserini nominativi, nel caso per esempio di un cittadino che voglia acquistarlo per sé e per i propri familiari. Il sistema poi prevede già i giorni in cui la raccolta non è consentita, impedendo per tanto l’acquisto del tesserino in determinati varchi temporali. Per ulteriori informazioni consultare il seguente link: https://www.cittametropolitana.bo.it/portale/Home/Notizie_dai_Comuni/Appennino_il_tesserino_per_la_raccolta_funghi_si_acquista_online

 

 

RICHIESTA DUPLICATO TESSERA SANITARIA E CODICE FISCALE

Il duplicato del tesserino di Codice fiscale o della Tessera Sanitaria (TS) si può richiedere on line sul sito dell’Agenzia delle Entrate https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Schede/Istanze/Richiesta+TS_CF/Richiesta+duplicato+Tessera+Sanitaria+e+Codice+Fiscale/

 indicando il codice fiscale oppure i dati anagrafici completi. Per evitare un uso improprio del servizio, viene richiesto di indicare anche alcuni dati relativi alla dichiarazione dei redditi presentata nell’anno precedente e la motivazione della richiesta.I possessori della Tessera Sanitaria valida anche come Carta Nazionale dei Servizi (TS/CNS) devono richiedere il duplicato utilizzando i servizi telematici dell'Agenzia: https://telematici.agenziaentrate.gov.it/Main/index.jsp

 

 

pubblicato 10/06/2021 10:00, ultima modifica 10/06/2021 16:01
Contatti

Piazza Unità d’Italia, 7 - 40021

TELEFONO

0542 / 91111 - 91212

EMAIL

ORARI

lun-mer-ven-sab
9:00-12:00

apertura del giovedi':

- invernale (dal 15/9 al 14/6):

16:00-18:00

-  estiva  dal (15/6 al 14/9) :

 10.00 - 12.00

Valuta questo sito