Salta al contenuto

Contenuto

E’ stata approvata la graduatoria definitiva circondariale relativa al “Progetto conciliazione vita-lavoro 2023”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna e rivolto alle famiglie dei bambini/e dei ragazzi/e dai 3 ai 13 anni nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche.

Nella graduatoria sono state inserite 1504 istanze ammissibili presentate dai residenti dei Comuni del Nuovo Circondario Imolese.

I fondi messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna per tutti i Comuni del Nuovo Circondario Imolese ammontano ad euro 216.002,00. Con i fondi regionali vengono soddisfatte le prime 837 istanze.

In considerazione dell’elevato numero di domande pervenute, le Amministrazioni locali, come lo scorso anno, hanno condiviso che ulteriori fondi (ex DL 48/2023), pari ad € 102.500,00, saranno messi a disposizione dai Comuni del Nuovo Circondario Imolese e consentiranno di dare risposta a tutte le istanze delle famiglie con ISEE fino ad € 20.000,00, ovvero ad ulteriori 425 istanze.

Il contributo sarà versato direttamente al gestore del centro estivo frequentato, scelto tra quelli iscritti nell’elenco circondariale; la famiglia verserà al centro estivo l’eventuale quota eccedente a copertura della retta, qualora superiore a € 100,00 a settimana.
Saranno direttamente i gestori dei centri estivi a consegnare, al termine delle attività, al Comune di residenza del bambino, le ricevute/fatture di pagamento rilasciate e le dichiarazioni attestanti i periodi di effettiva frequenza.


Tutte le famiglie sono invitate a conservare le ricevute/fatture di pagamento e a consegnarle qualora richieste dall'Amministrazione.

Le fatture/ricevute devono contenere alcuni elementi essenziali, quali:

  • intestazione del soggetto che la rilascia (nel caso della ricevuta di pagamento, deve essere apposto il timbro riportante i dati anagrafici del gestore del centro estivo)
  • data di rilascio e numero progressivo della fattura/ricevuta
  • timbro del gestore del centro estivo e firma
  • nome del centro estivo frequentato
  • quota FSE (contributo spettante) stornata alla famiglia.

Di seguito alcune ulteriori specifiche:

  • la fattura/ricevuta deve riferirsi ad un solo bambino
  • la fattura/ricevuta deve essere intestata al genitore richiedente il contributo Conciliazione
  • la fattura/ricevuta deve indicare il numero totale delle settimane pagate con la fattura/ricevuta stessa.

Spetta al richiedente contributo controllare l’esattezza dei dati riportati sulla ricevuta/fattura.

Le istanze escluse per mancanza di requisiti sono complessivamente 71 per tutti i Comuni del Nuovo Circondario Imolese.


Per maggiori informazioni per il Comune di Borgo Tossignano:

tel. 0542 91111 mail stefania.castaldi@comune.borgotossignano.bo.it

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Segreteria generale del comune di Borgo Tossignano

Piazza dell'Unità d'Italia 7

40021 Borgo Tossignano

Ultimo aggiornamento: 15-12-2023, 16:12